SERVIZIO CLIENTI +39 02/400.31.022 | 09.00 - 17.30 DAL LUNEDI' AL VENERDI'

Matrimonio - Istruzioni per l'uso

Unirsi in matrimonio attraverso una cerimonia religiosa è un momento di grande significato emotivo e spirituale. Tuttavia, oltre all'aspetto personale, è necessario soddisfare determinati requisiti burocratici per conferire validità civile all'unione.

La legge richiede che il matrimonio religioso segua procedure specifiche per essere riconosciuto anche a livello civile. Di conseguenza, è fondamentale conoscere i documenti richiesti e le procedure da seguire.

Documentazione Necessaria per il Matrimonio Religioso:
Per assicurarsi che il giorno del matrimonio si svolga senza inconvenienti, è importante raccogliere con anticipo tutti i documenti necessari, sia quelli legali che quelli strettamente religiosi.

Documenti Legali:

  • Autocertificazione presso l'Ufficio di Stato Civile
  • Documento di Identità valido
  • Marca da Bollo


Documenti Religiosi:

  • Certificato di Battesimo: richiedibile nella parrocchia di battesimo, essenziale per il matrimonio cattolico. Se la distanza è un ostacolo, è possibile ottenerlo online tramite il seguente link.
  • Certificato di Cresima: ottenibile nella parrocchia dove si è ricevuta la Cresima. Anche questo certificato può essere richeisto presso il nostro sito al seguente link.
  • Certificato di Stato Libero Ecclesiastico: necessario per chi ha vissuto fuori dalla diocesi di matrimonio dopo i 16 anni, per attestare l'assenza di precedenti matrimoni.
  • Attestato di Partecipazione al Corso Prematrimoniale: un requisito indispensabile che prepara alla vita coniugale secondo i valori della Chiesa.
  • Nulla Osta Ecclesiastico: richiesto dalla Curia se il matrimonio si celebra in una parrocchia diversa da quella di appartenenza o fuori dal Comune di residenza.


Procedura:
Dopo averli raccolto i documenti di cui sopra, procedete con la richiesta di  pubblicazioni presso la Casa Comunale e la parrocchia di residenza. Le pubblicazioni, che annunciano pubblicamente l'intenzione di sposarsi, rimangono esposte per otto giorni e sono valide per sei mesi. In assenza di impedimenti, otterrete il nulla osta per il matrimonio.

Successivamente, prima delle nozze, si tiene un colloquio con il parroco, noto come processetto, per discutere l'intenzione e la consapevolezza di contrarre matrimonio secondo il rito cattolico. Questo è un momento di riflessione fondamentale.

Organizzare un matrimonio religioso richiede dedizione e attenzione ai dettagli, ma ogni passo compiuto è parte integrante del percorso che vi unirà come marito e moglie.

Deixe um comentário

Os comentários precisam ser aprovados antes de serem publicados